Cosa Visitare a Latiano

Cosa Visitare a Latiano


Oggi faremo un viaggio virtuale nella provincia brindisina. Latiano è un comune pugliese appartenente alla provincia di Brindisi, vanta circa 15.000 abitanti ed è situato nella parte alta del Salento in quella che viene chiamata come la terra dei Messapi.

Tra i comuni che confinano con la cittadina di Latiano troviamo Francavilla Fontana, San Vito dei Normanni, San Michele Salentino, Mesagne, Oria e la città di Brindisi.

 

Cosa vedere a Latiano per chi ama i luoghi di culto

Chia ama i luoghi e le strutture religiose Latiano ha molto da offrire. La chiesa più importante è la Chiesa Matrice, chiamata anche con il nome di Santa Maria Della Neve. Da pochi anni, dopo aver effettuato dei lavori di restauro si è scoperto che l’attuale chiesa fu costruita su quello che restava di un’antica chiesa risalente al XIII° secolo. Lo stile della Chiesa Matrice è quello classico del barocco ma presenta delle colonne in stile ionico.

Tra le altre chiese importanti che consigliamo di vedere vi è la Chiesa dell’Immacolata, la Chiesa del Santissimo Crocifisso, la Chiesa di Sant’Antonio ed il Santuario di Santa Maria di Cotrino.

 

Cosa vedere nel centro di Latiano

Oltre alle strutture religiose il borgo di Latiano offre la possibilità di ammirare il Palazzo Imperiali che rappresenta il castello del paese. Il castello è di proprietà del Comune di Latiano ed al suo interno è possibile vedere diversi quadri tra cui anche alcuni importanti di pittori prestigiosi come Girolamo Cenatiempo. Sempre nel borgo è presente la Torre del Solise che risale al 1528 e fu in passato sede del municipio.


Fuori dal paese ma senza allontanarsi troppo è possibile trovare i resti del Muro Tenente, la Cripta di San Giovanni che conserva quel che resta di affreschi del periodo tardo medievale, la Torre in contrada Asciulo risalente al periodo ellenistico, la Masseria Tossano ed il Boschetto Scaracci presso l’omonima masseria.

 

Musei di Latiano

Latiano vanta la bellezza di tre differenti musei: il Museo del Sottosuolo che raccoglie tutto ciò che riguarda quello che c’è sotto i nostri piedi, studiato dal punto di vista biologo, geologo e paleontologico; il Museo delle Arti e Tradizioni di Puglia, nato nel 1974 per rappresentare e ricordare per sempre i valori della tradizione contadina dei vari ceti della popolazione del periodo storico precedente al XX secolo; la Casa Museo della Fondazione Ribezzi Petrosillo, nata nel Dicembre del 2003.

 

Vini di Latiano

La cittadina vanta la possibilità di offrire, dalle sue terre, importanti vini pregiati come il Puglia lgt, il Brindisi DOC, l’Ostuni DOC e l’Aelatico di Puglia DOC. Tra le tante vigne si coltivano l’Ottavianello, il Negroamaro, il Sangiovese e la Malvasia Nera di Brindisi.

 

Piccole Curiosità sul Paese

Gli abitanti di Latiano si chiamano latianesi, il Cap (il codice di avviamento postale) è il 72022 mentre il prefisso telefonico è lo 0831. Il patrono è Santa Margherita che si festeggia il 20 Luglio.

Il paese è suddiviso in diverse frazioni: Tussano, San Donato, Asciulo, Cupa, Grottole, Camarda, San Francesco, Martuccio, Cazzato, Errico, Moreno, Madonna di Gallana, Cotrino, Le Caselle, Paradiso, La Specchia, Muro Tenente, Caputi, Mileto, Sottodivisione Fieo 1 e Sottodivisione Fieo 2. Altra piccola curiosità: la frazione Madonna di Gallana è condivisa con il comune della città di Oria.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi