Panzerotti Fritti e al Forno Pugliesi: ricetta e preparazione

Panzerotti Fritti e al Forno Pugliesi: ricetta e preparazione


Il panzerotto fritto, o cotto al forno, è una delle ricette più conosciute e apprezzate all’interno della tradizione gastronomica pugliese.

Chiamato anche “calzone”, il panzerotto risulta essere una preparazione da rosticceria, presente in Puglia, come nel resto di altre regioni. Il panzerotto fritto, oppure cotto al forno, pugliese si presenta come un cerchio di pasta farcito al suo interno e richiuso a formare una mezzaluna, successivamente cotto attraverso uno dei due metodi sopra citati.

La preparazione dell’impasto avviene con la stessa pasta utilizzata anche per la pizza, mentre a seconda dei luoghi e delle preparazioni il panzerotto assume ingredienti di farcitura e denominazioni diverse.

Molte delle varianti della farcia del panzerotto, che possono incontrare i più disparati gusti personali, si presentano ripieni di olive, capperi, cipolle, acciughe. Il panzerotto nasce e trae la sua origine dall’antica tradizione popolare povera, come molte delle ricette pugliesi, per riutilizzare la pasta avanzata e sopperire al consumo di denaro per l’acquisto del cibo.

Le rimanenze dell’impasto venivano quindi farcite con pomodori e formaggio, oppure con i prodotti a disposizione. Ad oggi il panzerotto pugliese si trova praticamente presso tutti i locali di ristorazione della regione, compresi i bar e le rosticcerie, da gustare come semplice snack, merenda, oppure come un vero e proprio piatto unico. La forma più tipica del panzerotto pugliese prevede una farcia di mozzarella e pomodoro, sottoposto a frittura, oppure a cottura più leggera all’interno del forno.

I panzerotti vengono solitamente consumati caldi o tiepidi, ma a seconda dei gusti possono anche essere mangiati freddi o riscaldati in forno. Tuttavia il panzerotto deve essere distinto dal calzone poiché quest’ultimo assume le forme di una vera e propria pizza con circa 33 centimetri di diametro, mentre il panzerotto presenta la metà delle stesse dimensioni.


 

PANZEROTTI FRITTI E PANZEROTTI AL FORNO PUGLIESI: GUIDA ALLA PREPARAZIONE DELLA RICETTA

INGREDIENTI PER UN BUON PANZEROTTO PUGLIESE

  • 1 kg di Farina
  • 1 Lievito di Birra
  • 400 ml di acqua
  • sale q.b.
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 400 grammi di mozzarelle
  • Salsa di pomodoro q.b.
  • Sale, pepe, parmigiano q.b.

 

PREPARAZIONE

per questa ricetta si potrà iniziare a scaldare l’acqua all’interno di una pentola, aggiungendovi un pizzico di sale.

A parte si dovrà setacciare la farina su un tavoliere, creando la tipica fontanella solita per gli impasti in cui andare a versare l’acqua tiepida e il lievito di birra. Il composto dovrà quindi essere lavorato fino al raggiungimento di un impasto omogeneo e morbido al tempo stesso.

Dovrà essere ricoperto dalla pellicola trasparente oppure da un panno e lasciato riposare per circa 2 ore affinché possa lievitare e raddoppiare la sua dimensione. Trascorso tale periodo l’impasto dovrà essere nuovamente lavorato come avviene per una forma di pane simile ad un filoncino allungato.

Successivamente andrà tagliato a pezzi per ricreare delle palline più piccole che dovranno riposare coperte per un’altra ora almeno. Nell’attesa può essere preparato il condimento a base di pomodori, sale, olio, pepe e formaggio parmigiano amalgamati insieme, mentre in alternativa sarà possibile utilizzare la mozzarella, oppure una qualsiasi farcia a piacere. Le singole palline dovranno essere stese con un mattarello e farcite, richiuse con la forma di una mezzaluna e fermate al lato con l’aiuto di una forchetta.

Potranno essere immerse all’interno dell’olio bollente fino alla completa doratura, oppure cotte al forno ad una temperatura di 190 gradi per circa 15 minuti, all’interno di una teglia oliata.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi