Litorale di Ostuni



Il litorale di Ostuni si estende all’incirca per 20 km insinuandosi tra cale ed anfratti, arrampicandosi su lucide scogliere, distendendosi in larghi sabbiosi e accostandosi alla macchia mediterranea in un meraviglioso gioco di colori.

L’intero tratto di costa dà testimonianza di un passato remoto, abitato fin dai tempi più antichi, come dimostra la presenza di numerose fortificazioni difensive, torri costiere, antichi insediamenti, ruderi e grotte contadine di cui purtroppo è sopravvissuto ben poco nella loro interezza ma che sono comunque visibili qua e là lungo il litorale.

Per la sua bellezza suggestiva e il suo mare cristallino, attualmente la costa di Ostuni è tra le più frequentate della Puglia e ha saputo sapientemente attrezzarsi a livello turistico costruendo villaggi, campeggi, ville, appartamenti e tutto quanto serve a soddisfare richieste crescenti e quanto mai diversificate.

Procedendo da Nord verso Sud, le marine di Ostuni che si incontrano sono rispettivamente: Pilone, Rosa Marina, Ponticelli, Villanova, Costa Merlata e Torre Pozzella.



  • Il Pilone, come viene più frequentemente chiamata, è una delle spiaggie più belle di Ostuni, particolarmente grande e immersa nel verde, vigilata dalla vicina Torre San Leonardo, una fortificazione risalente al XVI sec..
  • Rosa Marina è un noto insediamento turistico, molto funzionale, compreso tra il mare e gli oliveti. È un susseguirsi di piccole spiagge dorate, a cui si intervallano merletti di coste, oleandri e piante mediterranee. Un gioiello architettonico tra i più visitati nella stagione estiva.
  • Monticelli, è un’insenatura che si affaccia sul mare di color cobalto, che ha preservato la sua atmosfera tranquilla e familiare. Sulla sua sinistra si ergono i ruderi di un villaggio murato appartenente all’Età del Bronzo.
  • Villanova si contraddistingue per il suo patrimonio storico, sito dell’antica Petrolla. Un basso castello del XVI sec. si affaccia sul mare e ai suoi piedi un piccolo porticciolo funge da approdo turistico di turisti e pescatori.
  • Costa Merlata è così denominata per via dei numerosi intarsi presenti lungo questo tratto di costa, scaturiti dall’azione del mare che ha permesso alla scogliera di essere bassa e modellata. Ed è anche questo che crea un particolare fascino alla zona, tanto da essere diventata un’ambita meta dei turisti.
  • Torre Pozzella, sicuramente la più suggestiva tra le marine di Ostuni, è un susseguirsi di minuscole insenature protette da alti scogli. Su questi, numerosi esempi di odorose piante mediterranee contribuiscono a inebriare il paesaggio di profumo e di colore. Poco distante dalla spiaggia si avvistano i resti di un’antica torre di vedetta del XVI sec.

Un tratto di litorale adriatico che vale la pena di percorrere per scoprire dal vivo le meravigliose bellezze che ciascuna di queste spiagge riserva ai propri visitatori.